Home Page
   |  Home  |  | Mappa |

  • Presentazione
  • Attestazione
  • Notizie & Eventi
  • Link
  • CONTATTACI
  • MEMBER AREA

    Home > Notizie & Eventi > Notizie

    nel settore

    Determinazione n. 7 del 16 Luglio 2009
    20/07/2009
    Problematiche applicative delle disposizioni in materia di opere a scomputo degli oneri di urbanizzazione dopo il terzo decreto correttivo del Codice dei Contratti.
    Sono pervenuti all'Autorità numerosi quesiti interpretativi in merito alle problematiche applicative della nuova disciplina delle opere a scomputo degli oneri di urbanizzazione introdotta nel D. lgs. n. 163 del 12/04/2006 (d'ora innanzi "Codice") dal D. lgs. 152/2008 (cd. terzo decreto correttivo). Stante la complessità del tema, l'Autorità ha deliberato di adottare un atto a carattere generale contenente indicazioni applicative relativamente alla disciplina delle opere a scomputo degli oneri di urbanizzazione. A tal fine sono state svolte due audizioni in data 9 e 24 giugno 2009 con gli operatori del mercato e le amministrazioni competenti ed i rappresentanti della conferenza dei Presidenti delle Regioni. Il quadro giuridico - normativo 1. La materia delle opere a scomputo degli oneri di urbanizzazione è stata negli ultimi anni ripetutamente oggetto di intervento da parte del legislatore nazionale nella materia degli appalti pubblici, dalla legge Merloni - quater al Codice dei Contratti (questo ultimo con tre discipline diverse); e ciò a seguito dell'intervento della Corte di Giustizia con la sentenza l2 luglio 2001 C 399 /1998, "Scala 2001" . La regolamentazione dell'istituto delle opere di urbanizzazione a scomputo risale alla normativa in materia urbanistica, secondo la quale la realizzazione di tali opere condiziona il rilascio del permesso di costruire. L'articolo 31 della legge 1150/42 (ora art. 12 del DPR 6 giugno 2001, n. 380 -Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia) stabilisce, infatti, che il rilascio della concessione edilizia è in ogni caso subordinato all'esistenza delle opere di urbanizzazione primaria o alla previsione, da parte dei Comuni, dell'attuazione delle stesse nel successivo triennio o all'impegno dei privati di procedere all'attuazione delle medesime contemporaneamente alle costruzioni oggetto della concessione. Si può, pertanto, affermare che la preventiva, necessaria, urbanizzazione delle aree in funzione delle costruzioni edilizie costituisca un principio fondamentale che la normativa urbanistica italiana ha progressivamente consolidato (legge 1150/1942; legge 765/1967; legge 10/1977, DPR 380/2001); non diversamente hanno disposto le diverse leggi regionali, sulle quali, peraltro, la presente analisi non si sofferma espressamente

    Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori servizi e forniture


    Allegati
    Determinazione n. 7 del 16 luglio 2009



    Torna all'Archivio degli Eventi per l'anno 2009

    Archivio News


    Presentazione  |  Attestazione  |  NOTIZIE & EVENTI  |  PRIVACY
    Cookie policy
    P.IVA 01150540993
    SOA RINA S.p.A. - Sede legale in Via Ilva 2/7, 16128 Genova - Capitale sociale € 1.000.000 i.v. - Registro Imprese di Genova n. 01150540993